18 giugno 2014

settima edizione – day 1

12

12 giugno 2014: l’inizio di questa settima edizione di Pianeta Bufala è stata una serata ricca di grandi iniziative e sorprese, proprio come tutto il resto della kermesse di quest’anno.

Come è ormai tradizione, dopo l’inaugurale taglio del nastro , gli organizzatori insieme alle autorità locali hanno diviso sul palco- cucina di Pianeta Bufala una treccia di circa 30 kg preparata per l’occasione in diretta dal caseificio di Guida offrendola agli ospiti presenti: un modo originale per dare avvio alla manifestazione che si propone di lanciare le eccellenze territoriali, a partire da quelli più noti della filiera lattiero-casearia.

A seguire il cooking show dello chef stellato Paolo Barrale del ristorante Marennà (Sorbo Serbico) che ha preparato per noi un piatto originale nell’esecuzione e innovativo nell’idea: riso carnaroli in acqua di mozzarella con polvere di pomodori secchi su letto di patè di alici.

Grazie ad un ospite gradita e speciale l’esecuzione del piatto è divenuta occasione per una cooking class: la signora Angela Orsini, che già precedentemente aveva aderito all’iniziativa, ha assistito lo chef Barrale nella preparazione.

Tutto ciò è stato accompagnato dalla musica dei mitici Conturband, street band pugliese: simpatici, originali e coinvolgenti hanno sicuramente reso le prime ore della kermesse indimenticabili!

Nella seconda parte della serata l’Associazione Puro Gusto è stata lieta di ospitare nella Show Area della Kermesse l’evento “Pizza e tacchi a spillo” ovvero la regina della tavola in passerella. Un connubio vincente di gastronomia, trucco e moda organizzato da Cucina d’autrice di Helga Liberto con la partecipazione della scuola Nuova Elitè di Grazia Palese,   Immagine Donna di Franco e Annamaria (Eboli) e la collaborazione speciale dello stilista Peppe Volturale. Un’iniziativa fortemente voluta dall’idea maker Helga Liberto per mettere in risalto la creatività femminile in un campo solitamente appannaggio degli uomini. Ogni pizzaiola ha realizzato una pizza esclusivamente per l’occasione mentre una modella veniva truccata dalla makeup artist che s’ispirava alla pizza di riferimento: pizze, pizzaiole e modelle hanno concluso l’evento sfilando insieme unendosi alla campagna Scarpe Rosse contro il femminicidio.

 

 



condividi